ITEM METADATA RECORD
Title: Per una memoria ‘convissuta’ dell’esodo istriano: "Nata in Istria" e "L’anima altrove" di Anna Maria Mori
Authors: Dupré, Natalie # ×
Issue Date: 2017
Publisher: Istituti Editoriali e Poligrafici Internazionali.
Series Title: Rivista di Letteratura Italiana
Abstract: Centrale in merito alle narrative del trauma è la questione della ‘traduzione’ del trauma, ovvero di come si possa 'muovere' il lettore senza negargli la chiave d’accesso alla comprensione storica dell’evento traumatico. La presente analisi di 'Nata in Istria' e 'L’anima altrove' verte sui quattro punti cardine (il coinvolgimento, l’estraneità, la soggettività e l’esperienza) che nella narrativa di Anna Maria Mori contribuiscono a creare una posizione-soggetto a partire dalla quale è consentito al lettore rispondere in maniera etica al racconto assumendo insieme all’io narrante testimone la responsabilità di una memoria ‘convissuta’, anziché solo celebrata.
ISSN: 0392-825X
Publication status: accepted
KU Leuven publication type: IT
Appears in Collections:Literary Studies Research Unit - miscellaneous
French, Italian and Spanish Literature, Campus Brussels
× corresponding author
# (joint) last author

Files in This Item:

There are no files associated with this item.

Request a copy

 




All items in Lirias are protected by copyright, with all rights reserved.